Crowdfunding: le migliori campagne dell’Estate

idaqo.com blog - crowdfunding estate 2016

Qui in redazione seguiamo costantemente i principali siti di crowdfunding, alla ricerca dei prodotti più interessanti da proporvi sul sito.
Con questo articolo vogliamo iniziare a raccontarvi, mese per mese, cosa succede nel mondo del crowdfunding, segnalandovi i prodotti più interessanti che vengono finanziati e che speriamo di potervi offrire nei mesi a venire.
L’estate appena passata è stata estremamente interessante e questi sono i 10 progetti che ci hanno affascinato di più:

 

The Superbook
LINK: https://www.kickstarter.com/projects/andromium/the-superbook-turn-your-smartphone-into-a-laptop-f/description/

 

Il progetto parte da alcune idee di base assolutamente condivisibili:

  • la potenza di calcolo degli smartphone è cresciuta ormai a tal punto che è quasi riduttivo tenerla confinata al solo ambito mobile
  • stesso discorso per quantità, qualità e possibile utilità delle applicazioni a disposizione sui vari store

I ragazzi alla base del progetto si sono quindi chiesti: perché non trovare un modo economico per portare tutti questi elementi in un contesto più adatto alla produttività? Può uno smartphone sostituirsi a un computer portatile?
Il Superbook non è altro che un piccolo portatile che sfrutta la potenza di elaborazione del telefono per funzionare, mettendovi a disposizione tutte le applicazioni e i dati presenti sullo smartphone, come se fosse un computer portatile a tutti gli effetti.
Il prezzo stimato è di soli 99$ e se dovesse mantenere davvero tutte le promesse fatte potremmo trovarci davanti alla nascita di una nuova categoria di prodotti (speriamo più fortunati rispetto ad altri, simili, che abbiamo visto negli anni. Vi ricordate, ad esempio, la “lapdock” immaginata da Motorola anni fa?).

 

 

 

Pilot
LINK: https://www.indiegogo.com/projects/meet-the-pilot-smart-earpiece-language-translator-headphones-travel#/description/

 

Possiamo senz’altro definire questo prodotto un “classico da film di fantascienza”, uno di quei prodotti che abbiamo sempre avuto la certezza prima o poi sarebbe stato sviluppato, ma che per un motivo o per l’altro ancora non esiste.
Ecco, ora potremmo esserci, soprattutto perché, al di la di questo specifico prodotto, le tecnologie sembrano davvero pronte per un oggetto simile. Pilot non è altro che una coppia di auricolari wireless in grado di tradurre (quasi) in tempo reale quello che un’altra persona vi sta dicendo in una qualsiasi lingua straniera.
Andrew Ochoa, CEO della giovane società, dice di aver avuto l’idea e di aver iniziato a lavorare al progetto dopo aver conosciuto la propria ragazza francese, con l’idea di riuscire ad abbattere la barriera culturale della lingua e poter comunicare in modo più naturale con lei.
Aspettiamo i primi prototipi per esprimere un giudizio, ma l’idea di partenza ci sembra assolutamente vincente!

 

 

 

Vi
LINK: https://www.kickstarter.com/projects/1050572498/vi-the-first-true-artificial-intelligence-personal/description/

 

E’ un periodo in cui stiamo assistendo alla nascita dei primi prodotti consumer basati sull’implementazione di tecnologie legate allo sviluppo delle intelligenze artificiali (AI). Pensiamo soprattutto a prodotti come l’Echo di Amazon (LINK) o all’integrazione sempre più spinta di Siri e Cortana nei nostri telefoni.
Una parte importante del futuro prossimo sembra davvero sarà legata allo sviluppo di prodotti e servizi basati su una qualche forma di IA avanzata.
Il prodotto protagonista di questa campagna, denominato semplicemente “Vi”, si inserisce perfettamente in questo ambito, presentando quello che potrebbe essere il sogno di molti sportivi: un fitness tracker “animato” da una Intelligenza Artificiale.
L’idea è quella di realizzare un allenatore virtuale che, attingendo a una moltitudine di informazioni diverse su di voi e sull’attività che state svolgendo (tipologia di esercizio fisico, battito cardiaco, velocità, posizione, altitudine, obiettivi personali), possa guidarvi durante l’allenamento in modo efficace e amichevole come se aveste un allenatore personale disponibile h24.
Il prodotto in sé, dalle prime immagini, sembra realizzato davvero con una cura estrema per i dettagli, dai materiali, al design, fino alla collaborazione con Harman Kardon per offrire una qualità audio in cuffia davvero all’altezza.
Diventerà un must per gli sportivi più esigenti?

 

 

 

Formbox
LINK: https://www.kickstarter.com/projects/1094489804/formbox-a-desktop-vacuum-former-that-makes-beautif/description

 

Formbox si inserisce nel settore, sempre più attivo, del fai-da-te e (in parte) delle stampanti 3D.
Infatti, pur non essendo una stampante 3D nel senso proprio del termine, ci si avvicina molto per le funzionalità messe a disposizione.
“Start a business from your kitchen table” dicono gli ideatori di questo progetto, raccontando che il loro obiettivo è quello di realizzare dei macchinari che possano riproporre in piccolo quello che finora era esclusivo appannaggio di grandi macchine industriali.
Formbox permette di realizzare, in pochi secondi, oggetti con una forma personalizzata, sfruttando lamine di materiale plastico e la forza aspirante di un qualsiasi aspirapolvere.
Curiosi? Secondo noi potrebbe essere davvero una rivoluzione per molti artisti e artigiani del fai-da-te (nonché per i nostalgici dello storico Vac-U-Form, prodotto da Mattel negli anni ’60).

 

 

 

GeoOrbital
LINK: https://www.kickstarter.com/projects/1266381423/geoorbital-wheel-make-your-bike-electric-in-60-sec/description

 

Abbiamo una gran passione per le biciclette e molti dei prodotti sul sito lo dimostrano. Pensiamo davvero che la bicicletta possa tornare ad essere sempre di più un mezzo di trasporto primario per la nostra società. E in quest’ottica, lo sviluppo del settore delle biciclette elettriche è senz’altro fondamentale perché riduce sensibilmente il gap prestazione e di comodità che ha finora separato le bici dai mezzi di trasporto motorizzati.
GeoOrbital è l’ultimo dei progetti pensati per riuscire a trasformare, facilmente e con poco sforzo, una bicicletta classica in una elettrica. Rispetto ad altri progetti simili (Add-e, ad esempio), la novità è costituita dal posizionamento di motore e batteria direttamente sulla ruota della bicicletta.
In questo modo, la semplice sostituzione della ruota basta, da sola, per trasformare una bicicletta, senza ulteriori modifiche.
Dalle informazioni rilasciate, il principale appunto che ci sentiamo di muovere a GeoOrbital riguarda probabilmente le dimensioni e il peso (di circa 7kg). Ci sembra però davvero un ottimo inizio, davvero molto interessante!

 

 

 

Movpak
LINK: https://www.indiegogo.com/projects/movpak-electric-vehicle-backpack-in-one–2#/

 

Sulla scia dei molti skateboard e longboard elettrici che hanno visto la luce nell’ultimo anno, Movpack è una originale variazione sul tema, sicuramente non per tutti ma allo stesso tempo interessante.
Cos’è Movpack? Praticamente è il perfetto mix tra uno zaino e uno skateboard elettrico. Lo potete riempire e mettere in spalla, come un qualsiasi zaino. Poi, quando dovete spostarvi, potete estrarre uno skateboard dallo schienale e muovervi per le strade o per i corridoi di un aeroporto (fino a circa 30 km/h).
Il design dello zaino sembra promettere un utilizzo abbastanza comodo, facendo in modo che il peso rimanga nella parte posteriore della tavola quando in uso e riuscendo a nascondere lo skate quasi completamente nello schienale quando utilizzato come zaino.

 

 

 

Skinners
LINK: https://www.kickstarter.com/projects/skinners/skinners-revolutionary-ultraportable-footwear-with/description

 

Questo è probabilmente il prodotto più inusuale della lista.
Sono sostanzialmente calze, con la velleità di essere anche delle scarpe!
L’idea parte dal presupposto che in molte occasioni sarebbe necessario avere a portata di mano un paio di scarpe ma, vuoi per l’ingombro o il peso, la cosa può risultare molto scomoda. Le skinners vengono in nostro soccorso proprio in queste situazioni: poco ingombranti, leggere ma resistenti. Occupano poco spazio, si possono mettere davvero ovunque, si lavano facilmente e sembrano essere anche abbastanza comode.
The Verge le ha provate e, messo da parte l’imbarazzo degli sguardi che si chiedevano “ma si sarà dimenticato di mettere le scarpe?”, le ha trovate comode, più di quanto possa sembrare.
Non sostituiranno mai le nostre scarpe, ma in alcune situazioni potrebbero essere comodissime!

 

 

 

Mogees Play
LINK: https://www.kickstarter.com/projects/mogeesplay/mogees-play-a-new-way-to-make-music-and-play-games/description

 

Conosciamo bene Mogees: ci ha conquistato subito ed è stato uno dei primi prodotti che abbiamo cercato e messo in vendita sul sito.
Questo nuovo modello, lanciato come il precedente con una campagna di Crowdfunding, si presenta come una versione più economica, per tutti i curiosi o per i bambini che vogliono avvicinarsi al mondo della musica elettronica, pensata anche come strumento didattico nelle scuole.
Allo stesso tempo, Mogees Play fa da apripista a una serie di nuove applicazioni mobile per la produzione di musica, l’educazione e il gioco (Pulse, Jam e Keys), in arrivo sui principali Store a breve e naturalmente compatibili anche con il precedente modello Mogees Pro.
Restate sintonizzati su queste pagine: approfondiremo il nuovo Mogees e le sue App molto presto!

 

 

 

Geizeer
LINK: https://www.kickstarter.com/projects/1886315350/geizeer-eco-friendly-ice-cooling/description
https://www.indiegogo.com/projects/geizeer-eco-friendly-ice-cooling-wood#/

 

Doppia campagna su Kickstarter e Indiegogo per questo simpatico progetto italiano.
Il presupposto è semplice: tutti abbiamo un frigorifero in casa, acceso h24.
Perché non utilizzarlo, in qualche modo, per rinfrescare anche l’ambiente di casa?
Geizeer vuole essere un prodotto semplice ed efficace. Una struttura solida, in legno, con un buon design. Una parte interna, a forma di cono, da raffreddare per qualche ora in frigorifero. Una ventola nella parte superiore che soffia aria all’interno, dove si raffredda, prima di fuoriuscire ai lati e raffreddare l’ambiente circostante.
L’idea era quella di realizzare una soluzione semplice ed economica per rinfrescare ambienti di piccole dimensioni, senza ricorrere ai consueti condizionatori, e ad una frazione del loro costo.
Siamo curiosissimi di provarlo!

 

 

 

BioLite
LINK: https://www.kickstarter.com/projects/biolite/biolite-baselantern-smartgrid-goes-off-grid/description

 

BioLite è un prodotto pensato per tutti gli amanti della vita all’aperto. Una piccola lampada portatile, con un’ottimo design e una batteria integrata, che le permette di rimanere accesa fino a 54 ore o di ricaricare fino a 2 dispositivi contemporaneamente grazie alle 2 porte USB integrate.
Disponibile in due dimensioni (con batteria da 7800 mAh o 12000 mAh), BioLite può essere controllata da remoto con il proprio telefono grazie alla connessione Bluetooth integrata. Inoltre è predisposta con un attacco che le permette all’occorrenza di alimentare una serie di luci più piccole (le SiteLights) che, grazie a un cavo di circa 3m, possono essere appese per illuminare un ambiente più ampio.
Bella e funzionale, si accompagnerebbe benissimo alle nostre Solar Puff e Solar Helix per una vacanza all’aria aperta!

 

Lascia una Risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono rende.